Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €
Totale 0,00 €

Carrello Comandare

Legami scoperte

 

Introduzione Il termine "  aithô-ops"  significando letteralmente "  i visi bruciati"  era l'espressione data dai vecchi greci per designare le popolazioni che vivono al di là delle terre conosciute del sud dell'Egitto. Al contatto della civiltà egiziana, i greco hanno allargato poco a poco le loro conoscenze scoprendo l'uscita al di là dell'Alto-Nilo dei diversi regni di etiopi come il regno di Nubie con per capitale Méroé così come il regno di Aksoum. Più tardi i romani designeranno questa contrada Aethiopia.

 

Al Xème secolo av - JC, il regno di Nubie è sotto dominio egiziano. La tendenza si rovescia all'inizio del VIIème secolo av JC quando gli etiopi conquistano l'Egitto alla loro torre fino in 713 av JC. Si vede nascere allora, la XVème dinastia dei re dell'Egitto o piuttosto dovere-t 'dirsi la dinastia etiope  Nubiana.

 

Col passare dei secoli, il vecchio Nubie perde della sua importanza al profitto del Regno di Aksoum che diventerà oramai il vero regno dell'Etiopia, antenato dell'impero dell'Abissinia.

 

Al Xème secolo av JC, il regno della Regina di Saba è diviso tra il territorio etiope e gli Yemen del sud. La prosperità della sua regno risposta sulla cultura di una dozzina di aromi di cui i principali sono la mirra e l'incenso. È utile ricordare che durante l'antichità, l'incenso e la mirra raffiguravano tra i prodotti più ricercati nel mondo mediterraneo.

 

Il Cantico dei cantici rievoca le carovane che salgono dal deserto "  come una colonna di fumo, vapore di mirra, di incensi e di tutti i profumi esotici",  dell'Israele mi rintano all'incontro del re Salomon. Di questo incontro nascerà un figlio del nome di Ménélik Ier. La storia lo designerà come il discendente diretto della minoranza ebraica dell'Etiopia:  I Falashas

 

Alcuni secoli più tardi, il regno di Aksoum beneficerà di una trasformazione maggiore del sistema di commercio marittimo che collega all'epoca lo peggioro Romano dell'India. Il mare rosso diventa da allora un passaggio obbligato per le barche a vela commerciali che fanno scalo al porto axoumite di Adulis.

 

Il regno di Aksoum adotta il cristianesimo sotto il regno del re Ezana. È il primo re a colpire la moneta del suo regno per una croce del resto. Al suo apogeo, Aksoum controllava il nord dell'Etiopia, l'Eritrea, il Sudan, il sud dell'Egitto, Gibuti, lo Yemen così come il sud dell'Arabia Saudita.

 

Ci hanno tante cose da dire sull'Etiopia che se ne desiderate sapere oltre sulla storia antica o contemporanea di questo paese, vi suggeriamo di scoprire l'Etiopia come non l'avete visto mai, attraverso parecchi libri.


-     Découverte Ethiopie «  Au fabuleux pays du prêtre Jean »       Guide Olizane

-     Histoire de l’Ethiopie d’Axoum à la Révolution de Berhanou Abebe – Edition Maisonneuve & Larose

-     Fascinante Ethiopie, époustouflante Erythrée de pierre Macaire

-     L’Ethiopie contemporaine sous la direction de Gérard Prunier

-     Harar, une cité musulmane d’Ethiopie de Philippe Revault & Serge Santelli, Edition Maisonneuve & Larose